Domande frequenti – FAQ

Salario base

Quale salario minimo è valido dal 1.6.2017, se non sono membro della SISP?

*consentito solo in casi giustificati, si veda «Salario a ore»

È permesso pagare al di sotto del salario minimo?

No, tranne se il dipendente è fisicamente o mentalmente disabile, per cui ha un’efficienza ridotta. Per l’inizio del rapporto di lavoro è necessario sottoscrive un accordo tra il datore di lavoro ed il dipendente. Tale accordo deve essere sottoposto alla Commissione paritetica professionale CPP per la sua accettazione.

Quale salario può applicare una ditta ad un praticante/alunno/studente?

Per gli adolescenti che ancora non hanno raggiunto il 17esimo anno di vita, per i praticanti, gli alunni e gli studenti che vengono impiegati per un periodo lavorativo complessivo di due mesi all’anno il salario minimo vale solo come valore indicativo.

In questi casi particolari i salari devono essere concordati per iscritto prima dell’inizio dell’attività lavorativa. Tali accordi devono essere sottoposti all'approvazione della CPP subito dopo la loro stipula. La CPP ha stabilito una procedura standard affinché tutti i casi possano essere valutati in modo uniforme. Si fa presente che la CPP si riunisce all’incirca ogni 2 mesi, pertanto si raccomanda di provvedere alle richieste di autorizzazione con molto anticipo.

Aumento salariale

È stato stabilito nel 2017 un aumento salariale che il datore di lavoro deve concedere?

Si. Dal 1° giugno 2017 i salari effettivi registrano un aumento medio di 23 franchi al mese (13 centesimi all’ora). La ripartizione individuale è affidata al datore di lavoro.
I datori di lavoro che hanno concesso a decorrere da 1° aprile 2017 un aumento del salario possono computarlo all’aumento salariale previsto dal 1° giugno 2017.

Cosa è un aumento salariale a livello individuale?

Il datore di lavoro può concedere l’aumento salariale a livello individuale ai dipendenti che vuole ricompensare in modo particolare. Nel 2017, per esempio, l’aumento salariale medio ammonta a Fr. 23.-. Con 3 dipendenti ammonta a Fr. 69.- al mese da ripartire. Si possono, per esempio, concedere Fr. 40.- ad un dipendente, Fr. 29.- ad un altro, ed all’altro nulla.

Salario a ore

Chi può ancora essere impiegato con un salario a ore (eccezioni)?

Il CCL permette l’impiego con salario a ore solo a ditte di lavoro temporaneo.

Solo nei seguenti casi la CPP accetta la retribuzione con salario orario:

  • lavoratori impiegati tramite agenzia di lavoro interinale (prestito di personale)
  • studenti, che vengono assunti solo durane le vacanze semestrali (massimo 3 mesi)
  • lavoratori con foglio di guadagno intermedio (annunciati all’ufficio disoccupazione)
  • lavoratori che vengono assunti per un breve periodo (meno di un mese)

Tempo di lavoro / Controllo del tempo di lavoro

Una ditta può lavorare di sabato, serve un’approvazione?

In generale è valida la settimana lavorativa di 5 giorni. In casi giustificati è permesso di lavorare di sabato. Il lavoro di sabato non è sottoposto all’obbligo di autorizzazione ma deve essere annunciato al più tardi entro il giorno antecedente tramite il numero di Fax 032 626 36 25 o l’indirizzo email info@pbkgeruest.ch. Potete trovare l’apposito formulario al seguente link (tedesco / francese)

Si può lavorare 50 ore a settimana?

Si, ma a partire dalle 48 ore settimanali è obbligatorio un supplemento salariale del 25%, e queste ore, che superano le 48 ore settimanali, devono essere retribuite con il supplemento nel mese seguente. Chi non vuole effettuare il conteggio ogni mese, deve stipulare antecedentemente un accordo per iscritto con i dipendenti i cui si stabilisce che il conteggio delle ore straordinarie si esegue per fine anno. Di conseguenza si può procedere alla compensazione entro i primi tre mesi dell’anno successivo (attenzione: con un supplemento di tempo del 12,5%) e versare il resto a fine marzo con un supplemento salariale del 25%. 

Il datore di lavoro deve fare un controllo dei tempi di lavoro? Deve anche conservarlo?

Il CCL e la legge sul lavoro obbligano il datore di lavoro a registrare (giornalmente e settimanalmente) le ore lavorative effettive incluse le ore di compensazione, le ore di lavoro straordinario, le giornate concesse di riposo o sostitutive di riposo, così come la collocazione e la durata delle pause pari o superiori ai 30 min. Tale documentazione deve essere conservata per almeno 5 anni

La mancanza del controllo delle ore lavorative viene giudicato dalla CPP come infrazione grave contro il CCL e comporta in ogni caso delle sanzioni.

Inoltre si segnala all’ufficio cantonale che l’impresa non ha un sistema di registrazione della durata del lavoro ai sensi dell’art. 46 LL.

Gebafonds

Un lavoratore part-time è tenuto a pagare l’intero contributo Gebafonds?

Si, e può di conseguenza partecipare anche a tutti i corsi avendo il diritto al rimborso dell’intero costo del corso ed al rispettivo indennizzo del salario (a secondo del corso).

Controlli dei libri paga

La ditta deve pagare per un controllo dei libri paga ordinato dalla CPP?

Se non vengono riscontrate infrazioni o solo infrazioni irrisorie il controllo è esente da costi.

CCL / Ambito di validità

Il contratto collettivo di lavoro è valido per tutta la svizzera? Valgono le stesse indicazioni per tutte le imprese e tutti i dipendenti?

Si, per tutte le ditte per la posa ponteggi in Svizzera valgono le stesse normative del lavoro.

Il contratto collettivo di lavoro è valido anche per gli stranieri? Le ditte straniere devono pagare gli stessi salari come noi in Svizzera?

Se una ditta estera lavora in Svizzera, deve rispettare le normative svizzere. In primo luogo deve dichiarare che vuole montare ponteggi in Svizzera e quali dipendenti vuole impiegare sul cantiere. Inoltre deve pagare complessivamente gli stessi salari, in altre parole, esiste un cosiddetto calcolo di equivalenza che include anche le eventuali indennità particolari per l’estero e/o la 14.ma mensilità che a volte viene pagata all’estero.

Cosa significa di carattere obbligatorio generale?

Su richiesta delle associazioni responsabili per la stipulazione dei contratti collettivi, le competenti autorità possono conferire ai contratti collettivi di lavoro carattere obbligatorio sia per la Confederazione sia per i cantoni, se le condizioni legali sono soddisfatte. Con il conferimento del carattere obbligatorio l’ambito di validità del CCL si estende su tutti i lavoratori/lavoratrici e datori di lavoro del settore. Nei decreti che conferiscono il carattere obbligatorio è indicato per quale regione, quale settore e quali lavoratori sono valide le rispettive disposizioni con carattere obbligatorio del CCL.

Il CCL per la posa ponteggi è dichiarato di obbligatorietà generale in Svizzera per tutte le imprese e tutti i reparti di imprese attivi nella posa ponteggi, ed è valido per tutti i lavoratori e gli apprendisti (è escluso il personale amministrativo ed il personale che esercita una funzione dirigente superiore).